Nastro alluminio forato per pannelli in lasta di policarbonato alveolare

Il nastro adesivo ha subito un’evoluzione ininterrotta da quando è stato introdotto per la prima volta sul mercato.

Telefono: +31(0)347 366717Contatti

Come è nato il nastro adesivo?

La sua storia è molto curiosa: questo stupendo, ma strano, strumento è stato inventato nei primi anni '40, durante la Seconda Guerra Mondiale, dalla brillante mente di Vesta Stoudt.

A quel tempo, le forze armate statunitensi usavano del nastro di carta per sigillare i pacchi contenenti le munizioni. Spesso dovevano essere aperti rapidamente per ricaricare durante la battaglia, ma regolarmente non erano abbastanza resistenti per questa applicazione. Le linguette di carta tendevano a strapparsi, rendendo il nastro difficile da rimuovere e rallentando le truppe nei momenti cruciali.

Un ispettore di una fabbrica di cartucce per fucili di nome Vesta Stoudt identificò questo problema e suggerì una soluzione alternativa: un nastro in tessuto rivestito di polietilene più resistente che poteva essere facilmente strappato a mano ma era più resistente all'acqua e ai danni accidentali.

Lo ha suggerito ai suoi supervisori ma non ha trovato il supporto che stava cercando. Così ha deciso di inviare direttamente una lettera al presidente degli Stati Uniti d’America Franklin D. Roosevelt delineando il problema e la sua soluzione, inventando efficacemente il moderno nastro adesivo.

Nastro alluminio forato 2500

L’evoluzione del nastro adesivo

Ad oggi il nastro di alluminio ha avuto molte evoluzioni nel suo utilizzo, come ad esempio il nostro nastro forato in alluminio antipolvere per policarbonato. Una della sue caratteristiche principali è essere antipolvere, ovvero non lascia passare nemmeno la più piccola particella di polvere o di sporco.

Cos’è il policarbonato, materiale che viene utilizzato per le lastre?

Il policarbonato è un materiale termoplastico che viene fornito in una lastra trasparente. È incredibilmente resistente e assorbe l'umidità minima, rendendolo resistente ai danni da impatto e all'acqua. È anche ignifugo e resistente agli agenti chimici. Le lastre in policarbonato alveolare sono disponibili in una varietà di spessori, ma lo spessore più ideale che puoi scegliere è compreso tra 4 e 6 mm. Qualunque cosa di meno significa policarbonato di bassa qualità, che non ti aiuterà a poterlo utilizzare più a lungo.

Non sei ancora convinto? Ecco perché scegliere delle lastre in policarbonato alveolare:

  • Prezzo: rispetto ai processi che forniscono risultati simili, l'alluminatura è più conveniente in termini di costo rispetto ad altri processi più laboriosi e complessi.
  • Elevata resistenza allo snervamento: l'alluminio è uno dei metalli più duttili sulla terra. Influisce positivamente sulla resistenza allo snervamento.
  • Varietà di applicazioni: i rivestimenti in alluminio possono essere applicati su acciai dolci, acciai bassolegati e acciai ad alto tenore di carbonio.
  • Resistenza all'ossidazione: il rivestimento in alluminio forma due strati che proteggono l'anima in acciaio. Sulla stessa superficie si forma un sottile strato di ossido di alluminio. Al di sotto, l'alluminio viene miscelato con acciaio e silicio, che viene aggiunto nel processo di alluminizzazione in piccole quantità. Al di sotto c'è l'anima in acciaio che conserva la sua resistenza allo snervamento originale e altre proprietà del materiale. Il rivestimento in alluminio impedisce all'acciaio di reagire con l'ossigeno e altri elementi nocivi e funge da barriera e protezione.
  • Resistenza alla solfatazione: il rivestimento non solo protegge l'anima in acciaio dall'ossidazione ma anche dagli attacchi di H2S, SO2 e SO3.

Cosa aspetti? Dopo aver letto questo articolo hai tutte le carte in regola per sapere come rivestire i tuoi pannelli in policarbonato con il migliore nastro in alluminio presente sul mercato! Visita il nostro sito per saperne di più!