Nastro ad uso filtro antipolvere per lastra in policarbonato

Il nastro adesivo ha subito un’evoluzione ininterrotta da quando è stato introdotto per la prima volta sul mercato.

La sua storia è molto curiosa: questo stupendo, ma strano, strumento è stato inventato nei primi anni '40, durante la Seconda Guerra Mondiale, dalla brillante mente di Vesta Stoudt.

A quel tempo, le forze armate statunitensi usavano del nastro di carta per sigillare i pacchi contenenti le munizioni. Spesso dovevano essere aperti rapidamente per ricaricare le armi durante la battaglia, ma non erano abbastanza resistenti per questa azione. Le linguette di carta tendevano a strapparsi, rendendo il nastro difficile da rimuovere e rallentando le truppe nei momenti cruciali.

Telefono: +31(0)347 366717Contatti

Un’ispettrice di una fabbrica di cartucce per fucili di nome Vesta Stoudt identificò questo problema e suggerì una soluzione alternativa: un nastro in tessuto rivestito di polietilene più resistente, che poteva essere facilmente strappato a mano ma allo stesso tempo era più resistente all'acqua e ai danni accidentali.

Suggerì questa idea ai suoi supervisori ma non trovò il supporto che stava cercando. Così decise di inviare direttamente una lettera al presidente degli Stati Uniti d’America, Franklin D. Roosevelt, presentando il problema e la sua soluzione, inventando efficacemente il moderno nastro adesivo.

L’utilizzo del nastro nelle lastre in policarbonato

Ecco perché oggi vi parliamo del suo uso per le lastre in policarbonato.

Nell'industria della plastica, la lastra in policarbonato è uno dei materiali più versatili sul mercato. Utilizzato per tutto, dalle apparecchiature mediche alla lavorazione degli alimenti, il policarbonato ha una serie di vantaggi specifici che lo rendono uno dei preferiti tra i costruttori e i produttori.

Nastro antipolvere Clickfit

Ecco cosa i produttori di prodotti di oggi devono sapere sulle lastre di policarbonato, sui suoi usi e sui suoi vantaggi.

Il policarbonato è un materiale termoplastico che viene fornito in una lastra trasparente. È incredibilmente resistente e assorbe l'umidità minima, rendendolo resistente ai danni da impatto e all'acqua. È inoltre ignifugo e resistente agli agenti chimici.

La lastra in policarbonato è resistente, trasparente e igienica. Questo lo rende efficace per molte applicazioni diverse, tra cui:

  • Lucernari
  • Vetri della finestra
  • Tetti
  • Scudi antisommossa
  • Recinzioni
  • Trasformazione dei prodotti alimentari
  • Apparecchiature mediche
  • Industria Aerospaziale
  • Mostre e display

I vantaggi nell’utilizzo di questo materiale sono altrettanti: Il policarbonato è 30 volte più resistente dell'acrilico e oltre 200 volte più resistente del vetro, e rimane anche più facilmente modellabile del vetro e molto più leggero.

La resistenza chimica e ai graffi del materiale è un altro vantaggio della lastra in policarbonato. Risulta particolarmente difficile, infatti, rovinare la superficie del policarbonato e, poiché non assorbe l'umidità, la superficie è facilmente igienizzabile per applicazioni alimentari e mediche.

Un altro vantaggio del policarbonato sono le sue proprietà isolanti. Isola meglio rispetto al vetro e quindi, se utilizzato per l'edilizia, può ridurre i costi energetici.

Poiché è trasparente, il policarbonato può essere utilizzato in applicazioni in cui viene utilizzato anche il vetro, come luci di sicurezza per vetri o lucernari di copertura.

Ecco perché è altrettanto importante scegliere e utilizzare un nastro che funga da filtro antipolvere.

Questi speciali tipi di nastro sono stati realizzati in modo da evitare che sporco e polvere possano depositarsi o attraversarlo, rendendo sempre puliti e splendenti al 100% i pannelli in policarbonato.